Videogame. “Police Simulator: Patrol Officers”, intraprendere la carriera di poliziotto e far rispettare la legge

0
624

Finalmente uno di quei giochi che sì divertono, ma aiutano anche ad imparare qualcosa.

Con “Police Simulator: Patrol Officers”, appena editato da Astragon (https://www.astragon.com) e sviuppato da Aesir Interactive (https://aesir-interactive.com), potrete arruolarvi nella polizia dell’immaginaria città statunitense di Brighton e far rispettare la legge.

Una volta scelto il poliziotto o la poliziotta che vorrete interpretare, fra i diversi profili disponibili, siete pronti per iniziare la vostra carriera sulle strade di Brighton, nei suoi distretti (stile mondo aperto).

Vi ritroverete inizialmente alla centrale di polizia, nel vostro ufficio, davanti al vostro computer e, una volta usciti dalla centrale, inizierete con i compiti più semplici, come ad esempio pattugliare le strade.

Compiti che vi verranno introdotti dal tutorial che vi guiderà, passo passo, nelle numerose azioni offerte da questo gioco.

Vi troverete, ad esempio, a fermare passanti che commetteranno delle violazioni, come ad esempio aver attraversato la strada senza essere passati sulle strisce pedonali, o infrazioni simili.

A quel punto potrete chiedere al passante i documenti (verificando anche che siano in corso di validità) e decidere, ad esempio, se mettere al cittadino una multa o fargli un semplice richiamo verbale.

Inoltre potrete decidere di perquisire il passante e, se in possesso di qualcosa di illegale, arrestarlo e chiamare i colleghi affinché lo portino in centrale (potremmo anche essere costretti a inseguirlo e bloccarlo con il taser, se dovesse scappare !)

Per ogni azione che compirete vi sarà assegnato un punteggio, utile per proseguire nella vostra carriera di poliziotto e utile anche a sbloccare funzioni, incarichi e scenari successivi. Oltre a questi vi saranno, per contro, delle penalità, qualora commetteste azioni fuori dalla legge. Il tutto sarà conteggiato alla fine di ogni vostra giornata di lavoro, alla centrale di polizia, davanti al vostro computer.

Altra azione che vi verrà proposta dal gioco sarà quella di controllare i parcheggi, ovvero verificare sia che le auto siano parcheggiate correttamente, che siano in possesso dell’assicurazione in regola e non scaduta (apposta sulla targa). Qualora l’automobile sia poi parcheggiata in modo errato, oltre alla multa, potrete anche chiamare il carrattrezzi affinché la rimuova.

A mano a mano che progredirete nel gioco, potrete ricercare sospettati, rilevare la velocità delle automobili, sbloccare la vostra auto della polizia e altro ancora.

Eh sì, perché vi troverete anche a gestire il traffico, gli eventuali incidenti e le numerose situazioni di emergenza. Oltre che, più avanti nel gioco, trovarvi a indagare e raccogliere indizi importanti su eventuali crimini, interrogare i testimoni e risolvere i casi in modo corretto.

“Police Simulator: Patrol Officers” è un gioco in accesso anticipato, dalla grafica davvero di qualità e che è destinato a evolvere e a crescere.

Attualmente disponibile in inglese, gli sviluppatori assicurano che sarà presto disponibile anche in molte altre lingue, fra cui l’italiano, con i prossimi aggiornamenti gratuiti.

Oltre a ciò, saranno presto disponibili, con successivi aggiornamenti gratuiti, anche altri distretti, nuove auto e il computer di bordo, oltre che corretti i più che comprensibili bug, essendo un gioco appena uscito.

La modalità accesso anticipato sembra dunque essere la chiave in grado garantire un futuro e una certa stabilità a “Police Simulator: Patrol Officers”. A differenza di simulatori della polizia precedenti, anche dello stesso editore, non sembra dunque rischiare di essere abbandonato a sé stesso, con tutti gli eventuali limiti e problemi che un videogame non aggiornato e buggato può creare.

Avendolo testato, il giudizio complessivo che possiamo dare sul gioco è positivo e lo consigliamo non solo a tutti coloro i quali vogliono cimentarsi negli insoliti panni di agente di polizia, ma anche educare i propri figli o studenti al rispetto della legge. Giochi del genere, infatti, andrebbero introdotti nelle scuole, proprio per il loro carattere sia ludico che educativo.

Per poter essere giocato è necessario un pc con sistema operativo Windows 10; con minimo 8 GB di RAM; una scheda video di fascia medio alta e 12 GB di spazio libero su disco fisso.

E’ acquistabile e scaricabile da Steam al seguente link: https://store.steampowered.com/app/997010/Police_Simulator_Patrol_Officers/

Luca Bagatin

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome