Cuba resiste al Coronavirus. Nonostante l’embargo USA

A Cuba i contagiati sono oltre 1300, i guariti oltre 400 e i deceduti 51 e, per tenere sotto controllo la situazione, il Presidente Miguel Diaz-Canel, ha varato misure più restrittive.

0
210

Secondo quanto segnalato dall’Agencia Cubana de Noticias, Cuba sta lavorando per migliorare il sistema immunitario delle persone colpite dall’epidemia di Covid 19.

Il Direttore Nazionale di Igiene e Epidemiologia del Ministero della Salute Pubblica, Francisco Durán, ha affermato che, in questo senso, può essere molto utile l’interferone ricombinante Alpha 2B, che si applica sia sui pazienti positivi che su quelli sospetti, tre volte alla settimana, per via intramuscolare.

A Cuba, ha spiegato Durán, sarà applicato sotto forma di gocce in persone molto esposte, come gli operatori sanitari, al fine di migliorare il loro sistema immunitario e evitare che siano contagiate dal virus.

L’interferore, ha ricordato il Dr. Durán, è prodotto a Cuba da molto tempo ed è stato utlilzzato di recente anche in Cina, assieme ad altri farmaci, al fine di combattere la malattia.

Altro metodo utilizzato per la cura, a Cuba, è la somministrazione ai malati del plasma dei pazienti guariti dal Covid 19, metodo peraltro utilizzato anche in diversi ospedali della Lombardia.

Durán ha fatto anche presente che, pur non essendo il momento di deprimersi, occorre che ciascun cittadino, sia malato che non malato, si protegga e che non è affatto scontato che ad essere più contagiati possano essere solamente gli anziani o persone con patologie pregresse, ma l’evoluzione potrebbe essere più complicata.

Cuba sta altresì lavorando allo sviluppo della sua versione dell’antivirale Kaletra, utile sia nella cura dell’HIV che del Covid 19, in modo da non doverlo importare dall’estero. Per produrlo, ad ogni modo, occorre un macchinario termico in grado di fondere i principi attivi che l’Isola non possiede e che l’embargo imposto dagli USA, non le permette di acquistarlo dall’estero.

A Cuba i contagiati sono oltre 1300, i guariti oltre 400 e i deceduti 51 e, per tenere sotto controllo la situazione, il Presidente Miguel Diaz-Canel, ha varato misure più restrittive.

Cuba, nonostante abbia una santà all’avanguardia (lo Stato investe in sanità pubblica l’11% del suo PIL) e abbia addirittura inviato brigate mediche in Italia per sostenere l’emergenza Covid 19, soffre gravemente dello sciocco, criminale e ideologico embargo da parte degli USA, che non le permette di ricevere attrezzature necessarie dall’estero. Gli USA, ad esempio, hanno di recente bloccato repiratori, mascherine e reagenti diagnostici provenienti dalla Cina e destinati a Cuba.

Luca Bagatin

www.amoreeliberta.blogspot.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome