Videogame. Con “WARNO” la Guerra Fredda diventa bollente

0
1097

Con “WARNO” (Warning Order), gioiello videoludico editato da Eugen Systems (https://eugensystems.com), la Guerra Fredda si trasforma in guerra reale e totale.

La trama del gioco narra che siamo nell’estate del 1989 e sono passati ben due anni dal rovesciamento al potere dell’Unione Sovietica, del riformista Gorbaciov, attraverso un golpe organizzato dai comunisti più intransigenti.

Gli eserciti del Patto di Varsavia e della NATO si fronteggiano e sono schierati. La Germania è tesa e divisa e il conflitto è imminente.

In “WARNO”, il giocatore comanderà direttamente il suo esercito (o del Patto di Varsavia o della NATO) sul campo di battaglia e lo farà in tempo reale.

Il gioco consta delle forze armate di ben sei nazioni dell’epoca della Guerra Fredda, ovvero USA, Germania Ovest, Gran Bretagna e Francia contro URSS e Germania Est e di oltre 600 diverse unità militari dell’epoca, composte di veicoli militari, carri armati, aerei, elicotteri e soldati, ciascuno con proprie caratteristiche e punti di forza, oltre che possibilità di personalizzazione e miglioramento.

Il gioco consta di ben quattro campagne strategiche a turni, consentendo al giocatore di immergersi nella sceneggiatura di questa intrigante storia alternativa.

La grafica del gioco è tipica dell’acclamata serie “Wargame”, sviluppata e editata dal medesimo editore, ma decisamente implementata e resa maggiormente dettagliata, sia per quanto concerne gli enormi campi di battaglia, che per quanto concerne gli armamenti e i veicoli militari.

Ogni mappa, peraltro, è ricca di obiettivi e di opzioni tattiche ed è composta di fitte foreste, colline e piccoli villaggi, oltre che di fiumi, ponti e zone industriali pronte per essere catturate.

Ogni elemento ambientale, peraltro, può essere usato come elemento tattico, per trarre il nemico in imboscate o aggiramenti.

Oltre alle campagne, “WARNO” è giocabile anche in modalità “schermaglia”, da giocare in solitaria, contro l’intelligenza artificiale, oppure online in modalità cooperativa o multyplayer.

“WARNO” viene rilasciato in modalità ad accesso anticipato e ciò significa, come ha comunicato lo sviluppatore-editore, che sarà, nel corso del tempo, implementato con nuovi contenuti, funzionalità, meccaniche, unità militari e con nuove campagne.
Unica vera pecca del gioco è la totale mancanza di una traduzione italiana, il che potrebbe un tantino rendere ostico apprendere le modalità di gioco per coloro i quali non hanno la padronanza delle lingue straniere.

Per poter essere giocato è necessario un pc con sistema operativo da Windows 7 in su con minimo 8 GB di RAM; una scheda video di fascia medio-alta e 50 GB liberi su disco fisso.

E’ acquistabile su Steam al seguente link: https://store.steampowered.com/app/1611600/WARNO/

Luca Bagatin

SHARE
precedenteBocciato Referendum Eutanasia, la lettera aperta di Marco Cappato
successivoUcraina – Russia. La Duma vota la risoluzione comunista di riconoscimento delle Repubbliche del Donbass
Nato a Roma nel 1979, è blogger dal 2004 (www.amoreeliberta.blogspot.it). Dal 2000 collabora e ha collaborato con diverse riviste di cultura risorgimentale, esoterica e socialista, oltre che con numerose testate giornalistiche nazionali, fra le quali L'Opinione delle Libertà, La Voce Repubblicana, L'Ideologia Socialista, La Giustizia, Critica Sociale, Olnews, Electomagazine, Liberalcafé. Suoi articoli sono e sono stati tradotti e apprezzati in Francia, Belgio, Serbia e Brasile. Ha pubblicato i saggi "Universo Massonico" (2012); "Ritratti di Donna (2014); "Amore e Libertà - Manifesto per la Civiltà dell'Amore" (2019); "L'Altra Russia di Eduard Limonov - I giovani proletari del nazionalbolscevismo" (2022) e "Ritratti del Socialismo" (2023)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome