Domus contemporanea, mostra d’arte

0
149

La mostra Domus Contemporanea inverte il percorso espositivo: si parte dal basso e si sale verso l’alto, perché commemora gli scavi della Trento romana, che è tornata alla vita grazie al presente lavoro archeologico fatto. La Villa romana di Orfeo è stata restituita alla città e questa mostra ne celebra in qualche modo le radici.

Le opere che sono esposte sono di autori contemporanei, la Galleria Civica di Trento, di via Belenzani, offre al visitatore un’esperienza di collegamento tra la storia del passato e quella del presente, per questo si parte dalle origini e si sale all’oggi contemporaneo, nell’ultimo squarcio di mostra, dove sono presentate opere artistiche nel velluto rosso Pompei. Le opere richiamano l’oggi, la vita di oggi, nella sua quotidianità borghese, fatta di tentazioni e di piccole leccornie e soddisfazioni.

In mostra le opere di 29 autori e autrici moderni e contemporanei che hanno guardato all’archeologia e alla storia antica: David Aaron Angeli, Francesco Barocco, Vanessa Beecroft, Carlo Belli, Luca Bertolo, Antonio Biasiucci, Bn+BRINANOVARA, Andrea Branzi, Giuseppe Canella, Giorgio de Chirico, Patrizio Di Massimo, Mimmo Jodice, Carlo Maria Mariani, Angiolo Mazzoni, Fausto Melotti, Luigi Ontani, Mimmo Paladino, Giulio Paolini, Michele Parisi, Claudio Parmiggiani, Gianni Pettena, Salvo, Nicola Samorí, Alberto Savinio, Federico Seppi, Ettore Sottsass Jr, Nicola Verlato, Francesco Vezzoli, Adolfo Wildt.

 

Da un’idea di Vittorio Sgarbi. A cura di Margherita de Pilati e Andrea Viliani

In mostra dal 22 giugno al 26 novembre 2023 a Trento.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome