FESTIVAL DELLE SCIENZE DI ROMA XVII edizione

0
466
Roma, Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone” 21-27 novembre 2022 – Oltre 400 incontri, 114 attività didattiche, 12 mostre, 14 eventi speciali, 16 partner scientifici, 10 partner culturali.
Da domani 21 novembre fino al 27 novembre torna il Festival delle Scienze di Roma all’Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone” con la sua XVII edizione.

ESPLORARE è il tema di questa edizione dedicata alle esplorazioni fisiche e mentali della realtà che ci circonda, alle ricerche che hanno portato a grandi scoperte scientifiche e hanno trasformato il nostro modo di guardare il mondo.
Pandemia, cambiamenti climatici e crisi ambientali dimostrano sempre con più evidenza quanto siano necessari nuovi sguardi sul presente e nuove visioni per il futuro. Per esplorare non basta soltanto studiare, ma è necessario anche saper ascoltare, riconoscere i propri errori, mettere in discussione ciò che si dà per scontato, criticare le proprie stesse idee. Solo così esploratrici ed esploratori possono esporsi a nuovi scenari e trovare nuove soluzioni ai problemi.

Prodotto dalla Fondazione Musica per Roma, con la partnership progettuale di Codice Edizioni, il Festival delle Scienze di Roma è promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Cultura.  Realizzato con ASI – Agenzia Spaziale Italiana e INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, con i partner scientifici CMCC – Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, ESA – Agenzia Spaziale Europea, Rete GARRGSSI – Gran Sasso Science Institute, Human TechnopoleIIT – Istituto Italiano di Tecnologia, INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica, INGV – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Museo Galileo – Istituto e Museo di Storia della Scienza, Planetario di Roma Capitale,  Stazione Zoologica Anton Dohrn. Partner culturali sono Fablab for kids, Fondazione SylvaG.Eco, Ludo Labo GAME Science Research CenterMultiversi, Parallelozero, SMAILE, Technotown e Assipod – Associazione Italiana Podcast.  Con la partecipazione di Biblioteche di RomaBioparco di RomaMunicipio II – Roma Capitale, Sapienza Università di Roma, Regione Lazio.
Fondamentale per la realizzazione del Festival è il supporto dei nostri Partner, tra i quali Aeroporti di RomaAutostrade per l’ItaliaENAV, ENEL, Leonardo, e lo sponsor Zurich. Confermata la partnership con Radio3 Scienza.

Con un programma che si snoda attraverso cinque aree tematiche – SpaziSocietà, Vita, Menti e Futuri – scienziati di fama internazionale, giornalisti e intellettuali si ritroveranno, con quell’approccio multidisciplinare e trasversale che contraddistingue il Festival delle Scienze di Roma, ad affrontare le tante forme di esplorazione, in un luogo divenuto in questi anni esso stesso uno spazio da esplorare, grazie all’incontro di persone provenienti da tutto il mondo e alla possibilità da parte del pubblico di vivere le più diverse discipline e arti.

Oltre 400 gli eventi in programma, tra incontri, mostre, exhibit ed eventi speciali che si svolgeranno totalmente in presenza e, in alcuni casi, anche in streaming. Più di 120 gli ospiti che raggiungeranno Roma dall’India agli Stati Uniti, dall’Inghilterra al Botswana, tra questi: Jim Al-Khalili, Semir Zeki, Mari FitzduffLavanya Lakshminarayan, Tlotlo TsamaaseAgnieszka Wykowska, Barbara Gallavotti, Nathalie Tocci, Giulio Tononi, Guido Barbujani, Ersilia Vaudo, Paolo Zellini, Daniela Lucangeli, Igiaba Scego, Manlio Castagna, Barbara Mazzolai, Giuseppe Remuzzi.

Apriranno il Festival lunedì 21 novembre alle ore 9:30 Antonello Pasini, primo ricercatore dell’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del CNRe la giovane attivista Agnese Casadei, portavoce dei Fridays for Future, con il dialogo sul clima “I cambiamenti climatici, fra presente e futuro”, un confronto sui cambiamenti climatici e sulle azioni che la società e la politica possono intraprendere per contrastarli. Modera l’incontro la giornalista e divulgatrice scientifica Silvia Bencivelli.

Del clima e del cambiamento climatico, confrontando quello del passato e quello attuale, per preparare le giovani generazioni al futuro in modo responsabile, alle ore 11:30 in Sala Petrassi (e in streaming per le scuole) dialogano Elisa Palazzi, climatologa e docente di Fisica del clima all’Università di Torino, e Davide Coero Borga, comunicatore scientifico, autore e conduttore televisivo, in un incontro rivolto ai ragazzi dal titolo “Come sta la Terra?” (Il Castoro).

Alle ore 18:00 al Teatro Studio si terrà l’incontro “La Scienza a Roma”, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. L’incontro si aprirà esplorando il ruolo della scienza nella candidatura di Roma per Expo 2030, con la presentazione del cortometraggio Scienza Capitale. Il futuro è adesso, realizzato dal MAECI. Parteciperanno all’incontro Cecilia Piccioni, Vice Capo di Gabinetto MAECI, Matteo Gatto, Direttore Tecnico di Expo Roma 2030, Daniela De Leo, Prorettrice al Public Engagement, Sapienza Università di Roma, Sandra Savaglio, Astrofisica, Università della Calabria, Maria Chiara Carrozza, Presidente CNR (videomessaggio), e Maurizio Veloccia, Assessore all’Urbanistica Roma Capitale. La seconda parte sarà dedicata al progetto del Museo della Scienza a Roma, con la partecipazione di Giorgio Manzi, coordinatore del Comitato Musei Scientifici dei Lincei e professore della Sapienza Università di Roma, Michele Lanzinger, direttore del Muse di Trento, Francesca Scianitti, responsabile delle attività di public engagement dell’INFN, e Catherine Franche, Executive Director di Ecsite (in collegamento). Conduce Vittorio Bo, direttore del Festival.

Alle ore 21:00 in Sala Petrassi la conferenza “Margherita Hack, in bicicletta tra le stelle” a cura di INAF, con Paolo Molaro, astronomo dell’Osservatorio Astronomico di Trieste INAF, e Roberta Balestrucci Fancellu, autrice della graphic novel omonima, è dedicata alla grande astrofisica italiana a cento anni dalla sua nascita. Modera Caterina Boccato, Responsabile settore Didattica e Divulgazione dell’INAF.

In un luogo insolito quanto simbolico, l’Area partenze Schengen dell’Aeroporto di Roma Fiumicino, alle ore 14:00 si potrà assistere a una chiacchierata informale con sei ricercatrici e ricercatori italiani, Martina De Sanctis (GSSI), Stefania Ragozino (IRISS CNR), Anna Di Ciaccio (INFN), Francesca Giordano (ISPRA), Ugo Rossi (GSSI), Francesco Petracchini (IIA CNR), nell’evento “La ricerca racconta: città e viaggi del domani”, in collaborazione con Aeroporti di Roma.

Pagina Facebook e sito ufficiali del Festival delle Scienze di Roma
www.festivaldellescienzeroma.it
https://www.facebook.com/FestivaldelleScienzeRoma
https://www.youtube.com/c/AuditoriumTV

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome