Passa a larga maggioranza la risoluzione che chiede la fine dell’embargo statunitense contro Cuba

0
740

Con 184 voti a favore, 2 contrari e 3 astenuti, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite (ONU) ha approvato la risoluzione che chiede la fine dell’embargo USA contro Cuba, in vigore da oltre sessant’anni.

I voti contrari sono stati quelli di USA e Israele, gli astenuti quelli di Colombia, Ucraina e Emirati Arabi Uniti.

Un voto storico e emblematico.

Il Ministro degli Esteri di Cuba, Bruno Rodriguez, ha affermato che l’embargo si è intensificato in particolare durante la pandemia di Covid 19, rendendo difficile l’accesso alle attrezzature sanitarie e ai medicinali.

Molti Paesi hanno sottolineato come Cuba abbia fornito, nonostante l’embargo, aiuti medici a diversi Paesi, fra i quali l’Italia, durante la pandemia.

Luca Bagatin

www.amoreeliberta.blogspot.it

SHARE
precedenteIl Brasile chiede a gran voce le dimissioni del “genocida” Bolsonaro. Lula favorito nei sondaggi
successivoVideogame. “Cartel Tycoon”, la gestione di un impero del narcotraffico
Nato a Roma nel 1979, è blogger dal 2004 (www.amoreeliberta.blogspot.it). Dal 2000 collabora e ha collaborato con diverse riviste di cultura risorgimentale, esoterica e socialista, oltre che con numerose testate giornalistiche nazionali, fra le quali L'Opinione delle Libertà, La Voce Repubblicana, L'Ideologia Socialista, La Giustizia, Critica Sociale, Olnews, Electomagazine, Liberalcafé. Suoi articoli sono e sono stati tradotti e apprezzati in Francia, Belgio, Serbia e Brasile. Ha pubblicato i saggi "Universo Massonico" (2012); "Ritratti di Donna (2014); "Amore e Libertà - Manifesto per la Civiltà dell'Amore" (2019); "L'Altra Russia di Eduard Limonov - I giovani proletari del nazionalbolscevismo" (2022) e "Ritratti del Socialismo" (2023)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome