Serena Mollicone: il delitto di Arce, morto il papà

0
194

18 anni, un viso radioso e la testa piena di sogni.
Si chiamava Serena Mollicone.
Spari’ il primo giugno di 19 anni fa.
Il 3 giugno, venne ritrovata morta in un bosco.
Il corpo era coperto da rami e sterpaglie. La testa, con una grossa ferita, era stata avvolta da un sacchetto di plastica.
Mani e piedi legati con scotch e fil di ferro.
Naso e bocca, “tappati” con del nastro adesivo.
Il medico legale dichiarò che la morte era avvenuta  “per asfissia dopo una lunga agonia”.
Una morte lenta, atroce, lucida.

Serena, la ragazza piena di sogni e sorrisi, è morta così.

Ieri è morto il padre di Serena, Guglielmo Mollicone.
Un padre che ha combattuto per anni affinché sua figlia avesse giustizia.
“Voglio giustizia per Serena e poi potrò morire”, ha ripetuto spesso Guglielmo in questi anni.
È morto prima.
Colpito da un grave malore qualche mese fa, il papà di Serena è rimasto sei mesi senza riprendere più conoscenza.
Toccherà a noi chiedere verità e giustizia per Serena.
Lei è figlia di tutti noi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome