Nero mercati di Traiano

0
819

Lo spettacolo, in forma di lettura scenica, “Nero – Nerone, 12 ottobre 64 d.C. ” si tiene nella suggestiva location dei Mercati di Traiano. Racconta una notte della storia dell’Impero Romano, quella della vigilia dell’esecuzione di un ex pescatore ebreo diventato seguace di Gesù Cristo e accusato di aver provocato lo spaventoso incendio di Roma. Recitano-raccontano gli attori Amanda Sandrelli, Davide Nebbia, Oriana Mirruzzo e Lorenzo Gioielli che è anche autore e regista del testo. Ingresso gratuito (prenotazione obbligatoria)Esattamente un anno dopo la messa in scena dello spettacolo “15 marzo 44 a.C.” l’associazione culturale Lyras propone “NERO. Nerone, 12 ottobre 64 d.C.”, lettura scenica dell’omonimo testo di Lorenzo Gioielli che sarà allestita nuovamente all’interno della suggestiva location dei Mercati di Traiano dal 15 al 17 luglio alle ore 21.30.

Sulle orme della Storia recitano gli attori Amanda Sandrelli, Davide Nebbia, Oriana Mirruzzo e lo stesso Gioielli (rispettivamente nei ruoli di Agrippina, Nerone, Poppea e Flavio).

“Nero” racconta un’altra notte della storia dell’Impero Romano in un momento apparentemente meno nevralgico dell’assassinio di Cesare ma gravido di una futura, estrema rivoluzione del pensiero stesso del mondo antico.

Un’altra notte in cui è chiaro che la Storia è impossibile da percepire nel momento stesso in cui accade, ma qualcuno a volte intuisce la grandezza degli avvenimenti a cui assiste o partecipa.

Un’altra notte in cui si comprende che la Storia non è un lungo racconto senza significato.
È la vigilia dell’esecuzione di un ex pescatore ebreo diventato seguace di Gesù Cristo e quindi accusato, con tutti gli appartenenti alla sua setta, i cristiani, di aver provocato in luglio lo spaventoso incendio di Roma. È solo una nota a piè di pagina della storia dell’Impero Romano ma causa, nella notte, insospettabili conseguenze. Donne del popolo e matrone, uomini che vivono d’espedienti e senatori, hanno tutti un parere, tutti un’idea, tutti condividono la curiosa sensazione che sta per accadere qualcosa d’irreversibile che trascinerà l’Impero con sé. Non domani, forse, non fra cento anni, ma prima o poi il mondo cambierà totalmente. E questo cambiamento sarà causato da quel profeta ebreo morto trent’anni prima, Gesù, e dai suoi seguaci. Tutti lo avvertono, non per una vera e propria coscienza storica degli avvenimenti, ma perché la setta dei cristiani è davvero singolare, quello che dicono non è solo pericoloso ma anche affascinante, come un incanto a cui si può sfuggire solo con difficoltà. Tutti ne parlano, perfino Nerone e sua moglie Poppea ne discutono. Forse per l’Imperatore è il caso di scoprire chi fosse l’ebreo morto crocifisso, cosa avesse detto, quali fossero le sue motivazioni. Forse è il caso di salvare Pietro, prima che il gallo canti. O forse no, è solo un illusione, i cristiani spariranno nel vortice di esecuzioni capitali e nessuno ricorderà più neanche il nome dell’uomo che aveva ispirato la loro setta.

Associazione Culturale Lyras
presenta all’interno del Progetto Triennale

URBIS ETERNA

NERO

Nerone, 12 ottobre 64 d.C

Testo e regia di Lorenzo Gioielli
Regista assistente Virginia Franchi
Aiuto regia Licia Zagni

Lettura scenica

con
Amanda Sandrelli, Davide Nebbia, Oriana Mirruzzo, Lorenzo Gioielli

Da Giovedì 15 a Sabato 17 luglio ore 21.30
Roma – Mercati di Traiano, Via IV Novembre, 94

Ingresso libero su prenotazione :
333.9228978
mercatiditraiano@gmail.com

Ufficio Stampa
Marialuisa Giordano Fiammetta Baralla
338.3500177 333.2015944

retropalco@alice.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome