Rusconi (Anp): Impossibile rientro il 18 maggio. Prepariamoci a didattica online per settembre

0
311

Rusconi (Anp): Impossibile rientro il 18 maggio. Prepariamoci a didattica online per settembre.Il decreto scuola approvato in consiglio dei ministri prevede due opzioni circa la fine dell’anno scolastico. Una con il rientro in aula prima del 18 maggio e un’altra senza alcun riapertura delle scuole fino a giugno. Ma la prima ipotesi appare, ormai, quasi un caso di scuola. Un’ipotesi che serve solo a non decretare il definitivo “rompete le righe”.D’altronde la stessa Azzolina la ritiene più che probabile. Anzi la stsessa ministra non esclude una ripartenza a settembre con la didattica a distanza. Un’ipotesi di cui pochi hanno ancora compreso l’effetto dirompente. Un nuovo anno con la didattica a distanza dovrebbe prevedere in contemporanea anche un poderoso piano di ristrutturazione degli edifici scolastici e una riorganizzazione dell’intero mondo scuola per poter riaprire le aule a Gennaio 2021. Coronavirus permettendo.

Sulla questione è intervenuto anche Mario Rusconi, presidente dell’Associazione nazionale dei presidi di Roma e del Lazio. Rusconi ha affermato che il 18 maggio è una data improponibile per il rientro a scuola. Considerazione dettata dalla situazione epidemiologica e la specificità delle scuole. Ma l’analisi ha affrontato anche l’altro aspetto, quello della didattica a distanza.

“Vorremmo sapere cosa succederà a settembre nelle classi pollaio, dove non è possibile mantenere le distanze di sicurezza. Ho visto che il ministro Azzolina ha ripreso proprio il mio intervento su questo tema. Spero che nel periodo di giugno, luglio e agosto ci sia un grande periodo di studio, sia da parte dei nostri studenti, sia da parte degli insegnanti che si allenino per acquisire sempre maggiore dimestichezza con le tecnologie per la didattica a distanza perchè non è detto che a settembre si possa riprendere normalmente”.

RUSCONI per OGGI SCUOLA

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome