LUCA BAGATIN a PORDENONE – Incontro con l’autore

0
85
PRESENTAZIONE DEL LIBRO AMORE E LIBERTA’. Manifesto per la Civiltà dell’Amore
 
Venerdì 22 novembre ore 19.00
L’Arca delle Arti – via Sebastiano Caboto 18, Pordenone
Negli ultimi anni abbiamo sentito soffiare, ovunque nel mondo, l’onda del cosiddetto “populismo”. Pensiamo ad esempio al fenomeno dei Gilet Gialli francesi o dello spagnolo Podemos, oppure delle recenti rivolte in Ecuador e Cile.

Ma che cos’è, davvero, il populismo? Originariamente, il populismo, fu un movimento di origine contadina e socialista, nato in Russia alla fine dell’800, in opposizione allo zarismo e all’industrialismo occidentale. Successivamente si sviluppò negli USA con il People’s Party e in America Latina con i vari movimenti socialisti di origine popolare, proletaria e contadina, i quali traevano peraltro ispirazione anche dai moti risorgimentali e socialisti dei nostri Giuseppe Garibaldi e Giuseppe Mazzini, ma finanche dall’anarchismo di Bakunin e di Proudhon.

Di questo e molto altro, ovvero di tematiche di scottante attualità politica (dall’economia globale ai temi etici) – pur attingendo al passato storico ed al presente dell’Eurasia, dell’America Latina e dell’Africa – parla l’ultimo saggio di Luca Bagatin, scrittore e collaboratore di numerose testate nazionali online, dal titolo “Amore e Libertà – Manifesto per la Civiltà dell’Amore”, edito da IlMioLibro (https://ilmiolibro.kataweb.it/libro/saggistica/490308/amore-e-liberta) e con prefazione del principe A. Tiberio di Dobrynia.

L’unico anti-totalitarismo, l’unico anti-capitalismo e anti-liberalismo possibile è il populismo” – spiega Bagatin, rifacendosi al pensiero populista e socialista originario – “Ovvero la politica di popolo e per il popolo; l’autogestione della comunità; la ripartizione equa delle risorse e il superamento dell’ideologia del danaro, del progresso, del lavoro, del piacere effimero, dell’elettoralismo e della rappresentanza. Il punto di arrivo, che è anche quello di partenza, è l’unione tra l’Amore e la Libertà. Ovvero una società di persone emancipate, che si autogestiscono e si autogovernano, senza necessità di sovrastrutture fondate sull’egoismo. Persone che recuperino l’amore per la Natura e per la semplicità del vivere con poco, che è l’essenza di ogni autentica libertà”.

“Amore e Libertà”, prima di essere un saggio, è un pensatoio che Bagatin ha fondato nel 2013 e che è anche il suo blog www.amoreeliberta.blogspot.it. Ha come simbolo (presente anche nella copertina del saggio) la figura centrale di Anita Garibaldi, “una rivoluzionaria moglie del primo Socialista e Repubblicano senza tessera di partito della Storia”, come scrive l’Autore nel saggio.

“Amore e Libertà” è dunque una critica al liberal capitalismo, ovvero all’ideologia oggi dominante in Europa, contrapposta alla visione comunitaria, sociale, emancipatoria e socialista tipica di pensatori, filosofi e politici che Bagatin cita nel suo saggio, approfondendone il pensiero: da Giuseppe Garibaldi ad Alain de Benoist; da Pier Paolo Pasolini a Thomas Sankara; da Eduard Limonov a Aleksandr Dugin; da Jean-Claide Michéa a Mu Ammar Gheddafi, Evo Morales, Hugo Chavez, Evita e Juan Peron, José “Pepe” Mujica e molte altre figure storiche che hanno incarnato valori di eguaglianza, sovranità, indipendenza ed amore per i rispettivi popoli.

Una presentazione del saggio – con la presenza dell’Autore – si terrà a Pordenone, presso la galleria d’arte “L’Arca delle Arti” in Via Caboto 18venerdì 22 novembre alle ore 19.00. L’Arca delle Arti

Elena Gaglioti
L’Arca delle Arti sas di Elena Gaglioti & Co
P.IVA 01821210935

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here