Covid19, anche qui

0
329

E così anche in Italia sbarca il Coronavirus.
In Lombardia dove un uomo di 38 anni è stato ricoverato all’ospedale di Codogno con febbre alta e gravi difficoltà respiratorie.
La diagnosi è quella più temuta: coronavirus.
Il pronto soccorso dell’ospedale è stato immediatamente chiuso.
In attesa delle controanalisi per confermare la diagnosi.
Non si parla più di possibilità remote o dati da verificare.
Siamo di fronte a un’infezione che non conosciamo e per cui non abbiamo ancora soluzioni.
L’uomo contagiato non è mai stato in Cina dunque ha contratto il virus in Italia.
Ha avuto contatti con colleghi di lavoro o molto probabilmente con persone di nazionalità cinese rientrati dal Paese asiatico.
Vuol dire che in Lombardia, altre persone sono state contagiate senza essere state ancora individuate.
E queste potrebbero aver contagiato altre persone.
Le autorità stanno cercando di verificare tutti i contatti avvicinati dall’uomo.
In questo momento si trova ricoverato in terapia intensiva e la prognosi è riservata.
A breve verrà trasferito al Sacco di Milano.
Nel frattempo altre due persone sarebbero risultate positive al coronavirus in Lombardia.
Si tratta della moglie del 38enne e di un suo amico che si è presentato all’ospedale Sacco con i sintomi di una polmonite.
Sarebbe proprio lui il collega rientrato dalla Cina con cui il 38enne ricoverato, avrebbe avuto contatti nei primi giorni di febbraio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome