AGCM apre istruttoria verso BluePanorama, Easyjet, Ryanair e Vueling per i voli cancellati dopo il lockdown. Inaccettabile il tentativo di lucrare sull’emergenza sanitaria

0
164

In questi mesi abbiamo più volte affrontato la questione dei rimborsi dei voli cancellati dopo il lockdown: alcune compagnie aeree, adducendo all’emergenza sanitaria, hanno annullato le prenotazioni, offrendo ai clienti solo l’emissione del voucher e non la restituzione dell’importo versato nonostante fossero ormai quando decaduti i limiti alla circolazione imposti dai decreti governativi.

Le sedi Federconsumatori hanno ricevuto numerose segnalazioni da parte degli utenti coinvolti, che peraltro hanno anche denunciato difficoltà, a volte insormontabili, nell’accesso al servizio di assistenza clienti. Il problema è diventato così rilevante da indurre l’Antitrust ad intervenire: l’AGCM ha infatti avviato quattro procedimenti nei confronti di BluePanorama, Easyjet, Ryanair e Vueling, a cui viene appunto contestato sia il rimborso tramite voucher di cancellazioni che invece avrebbero dovuto essere rimborsate in denaro sia la predisposizione di servizi di assistenza onerosi e carenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome