Partnership Venezuela Iran sul petrolio

0
146

Gli USA e l’Unione Europea sanzionano il Venezuela in quanto non accettano che le elezioni siano state vinte dal socialista Nicolas Maduro?

Bene, quindi il Venezuela cerca nuovi partner economici, geopolitici e commerciali.

Da tempo, il Venezuela chavista, oltre ad aver rinsaldato i rapporti con Cuba e Nicaragua, è riuscito a trovare sostegno economico e politico da parte di Cina e Russia e, di recente, anche da parte dell’Iran. Ovvero di tutti Paesi sanzonati dagli USA e che da tempo ritengono necessario un quadro geopolitico multipolare, fatto di cooperazione e di collaborazione fra Paesi e popoli diversi, senza diffidenze reciproce di carattere economico o politico.

Ecco che, in tal senso, è giunta il 24 maggio scorso, in Venezuela, una delle cinque petroliere iraniane cariche di greggio, che garantirà approvvigionamento di greggio al Paese, vista l’attuale scarsità di carburante, aggravata dall’emergenza sanitaria legata al Covid 19.

Il piano di cooperazione con l’Iran prevede l’arrivo di 1,53 milioni di barili di petrolio complessivi. “La benzina iraniana che arriva in Venezuela è una pietra miliare nella lotta per la sovranità, l’indipendenza e la pace”, ha affermato su Twitter Samuel Moncada, Ambasciatore venezuelano presso le Nazioni Unite.

Oltre al carburante, le petroliere iraniane trasporteranno anche addittivi e tecnici specializzati, necessari a rimettere in sesto il lavoro delle raffinerie venezuelane, danneggiate dalle sanzioni di Washington e dal crollo del prezzo del petrolio legato all’emergenza sanitaria globale.

Luca Bagatin

www.amoreeliberta.blogspot.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome