Il Partito Libertario applaude l’eliminazione del DOMA

0
685

Il Partito Libertario applaude la decisione di oggi della Corte Suprema degli Stati Uniti che elimina la legge federale sulla difesa del matrimonio (DOMA), che discrimina le unioni non eterosessuali.

Il Partito Libertario ha sostenuto l’uguaglianza del matrimonio fin dalla sua fondazione nel 1971.

“Il partito repubblicano non ha mai sostenuto l’uguaglianza del matrimonio”, ha detto Laura Delhomme, 2013 candidato libertario di delegato in Virginia. “I Democratici, nonostante il loro presunto sostegno delle libertà civili, hanno aggiunto solo un riferimento al matrimonio omosessuale al loro programma di partito nel 2012 – quando divenne politicamente conveniente.”

Il DOMA è stato spinto attraverso un Congresso GOP guidato e firmato da un presidente democratico.

“Questa è una vittoria storica per la libertà personale”, ha detto Geoffrey J. Neale, presidente del Comitato Nazionale libertario. “I Democratici e i Repubblicani che hanno avanzato, difeso, e lasciato riposare l’intrusione del governo nei contratti privati ​​e nelle scelte di adulti consenzienti saranno ricordati per la loro inumanità su questo tema.”

Finito il DOMA significa che il governo federale riconosce le unioni legali di coppie dello stesso sesso in stati che riconoscono l’uguaglianza del matrimonio. Questo è un primo passo verso la fine della discriminazione del governo che ha colpito milioni di americani.

I candidati libertari si sono a lungo mobilitati per l’uguaglianza del matrimonio. Quest’anno, Robert Sarvis, candidato a governatore per il Partito Libertario in Virginia, insieme a Delhomme e diversi altri candidati per la legislatura, hanno promesso di premere per il riconoscimento del matrimonio omosessuale in Virginia.

I candidati libertari nel New Jersey, l’unico altro stato che è in possesso di gare legislative per quest’anno, stanno richiedendo l’uguaglianza del matrimonio.

“A coppie dello stesso sesso viene negato il diritto di sposarsi perché il governatore ha posto il veto alla proposta di legge sull’uguaglianza del matrimonio che avrebbe garantito loro diritti civili”, ha detto Ken Kaplan, libertario per governatore in New Jersey. “Voglio firmare un tale disegno di legge.”

Il programma del Partito Libertario afferma che “l’orientamento sessuale, la preferenza, il sesso o l’identità di genere non dovrebbe avere alcun impatto sul trattamento del governo di individui, come nel matrimonio attuale, custodia dei figli, leggi sull’adozione, immigrazione o militare.”

Un recente sondaggio di ABC News / Washington Post mostra che il 58 per cento degli americani sostengono l’uguaglianza del matrimonio. Un rapido cambiamento, da appena un decennio fa, quando solo il 39 per cento lo sosteneva. Gli americani stanno arrivando intorno alla visione libertaria che il grande governo non fa parte della nostra vita, che si tratti di nostre camere da letto o del nostro portafogli.

(*) DOMA: Defense of Marriage Act

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome